Di senso civico e istanti di cose [o case]

istanti_disegni_diversi_fanopiu_la_casa_che_abito_giulia_pintusQuando si tratta della nostra città – seppur piccina che essa sia –
non riusciamo a tirarci indietro.
Crediamo anzi che il nostro apporto diverso fatto di disegni, di colore,
di dialoghi, di stile e di nuvole più
o meno bombate, 
sia importante. 
L’avete capito: il senso civico non ci manca (e/o non ci basta?!).
Quindi abbiamo detto anche questa volta.

• Sì a partecipare a Fano+ insieme ad altre associazioni GGGiovani del territorio fanese.
• Sì a (di)mostrare come un semplice segno porta con sé un significato profondo.
• Sì a presentare alcuni lavori del concorso LA CASA CHE ABITO sabato 16 novembre 2013 a Fano (PU).

Appena si fa buio, ma per essere più tranquilli vi diciamo per le 19.30, prendete corso Giacomo Matteotti (direzione Pesaro), arrivate all’altezza dell’Auditorio S. Arcangelo, svoltate a destra: qui trovate un muro. Questa parete sarà il supporto per ISTANTI la video-installazione site specific in cui alcune opere, tra illustrazioni e fumetti selezionati e non per il concorso sopra citato, si ripeteranno in loop e suggeriranno, una possibile risposta visiva e chiara al problema della violenza, in e di genere. Secondo il nostro modestissimo parere.